Diagnostica e documentazione del restauro

 

Descriviamo qui sinteticamente le nuove metodologie d’indagine, riguardanti sia il campo della diagnostica che quello della documentazione tecnica e storica applicate dalla nostra ditta negli interventi di restauro ormai da numerosi anni, secondo i migliori standard qualitativi oggi richiesti.

 

Indagini Diagnostiche

 

 Per la caratterizzazione delle leghe delle canne metalliche, essenziale per interventi di risarcimento o ricostruzione di unità mancanti o  irrecuperabili, vengono effettuate analisi non distruttive mediante le tecniche XRF e PIXE, messe a punto dal Laboratorio Nazionale del Sud dell’Istituto di Fisica Nucleare di Catania; tali tecniche, oltre a permettere un rigoroso restauro dei materiali metallici, consentono indirettamente la deduzione di informazioni storiche sui manufatti, sulle tecniche di fabbricazione e sui fenomeni di deterioramento delle leghe stesse.

 Stessa attenzione viene rivolta al degrado delle parti lignee dovuti ad umidità eccessiva o insetti, con rilievo accurato di agenti patogeni sia fungini che xilofagi; ogni singola analisi permette di ottimizzare la scelta dei materiali e delle tecniche d’intervento di risanamento e consolidamento delle varie parti prese in esame.

 

Documentazione Tecnica

 

 Tutte le parti più caratteristiche e rappresentative dello strumento vengono rilevate nelle tre dimensioni mediante l’utilizzo di particolari programmi CAD. Detta documentazione si aggiunge ai rilievi, ai saggi di misure, agli schemi costruttivi e a una nutrita ripresa fotografica professionale di tutte le fasi. Questi dati oltre a costituire una documentazione scientifica assai precisa, possono essere utili per la costruzione di copie d’epoca o di parti andate perdute di altri strumenti dello stesso autore.

 Per la determinazione delle misure dei diametri di canne mancanti, da ricostruire in copia, essendo detti valori sovente non lineari ma scelti appositamente dai costruttori (detti fattori di correzione) vengono utilizzati sofisticati programmi appositamente realizzati.

 

Documentazione Storica

 

Una sapiente combinazione tra ricerca d’archivio e corretta lettura della documentazione storica di ogni organo contribuisce a sciogliere dubbi importanti sulla sua fisionomia originale, spesso alterata da stratificazioni di interventi successivi eseguiti da figure non professionali.

 

HOME

INDEX

<----